La Chiesa dei Carmini

L'edificio trecentesco della Chiesa dei Carmini era legato all'esistenza del Monastero dei Carmelitani. Accanto sorge la Scuola che possedeva fin dal 1594 un proprio altare posto nella navata destra della chiesa stessa, originariamente in legno, fu ricostruito in pietra e marmi preziosi e riconsacrato intorno al 1722.
La pala centrale fu dono del Confratello Pittore Pace-Pace e raffigura la Madonna che consegna lo Scapolare al Santo Simone Stock. Le due statue laterali, dell'Umiltà e della Verginità, furono scolpite rispettivamente da Giuseppe Torretti ed Antonio Corradini tra il 1722 e il 1723. I due bellissimi angeli in bronzo posti sopra le balaustre furono eseguiti da Girolamo Campagna nel 1618, la decorazione della Cupola in oro con Gloria d'Angeli è opera in affresco dell'inizio del XVIII Sec. di Sebastiano Ricci.

Altare della Chiesa

Vista navata principale

Altare laterale della Scuola Grande dei Carmini

Soffitto decorato da Ricci Sebastiano La Gloria del Carmelo

Capitelli

Pace-Pace Pala centrale

Lorenzo Lotto S. Nicola in Gloria

Pace-Pace La Madonna consegna il Carmelo

Jacopo Tintoretto Presentazione di Gesù al Tempio

Cima da Conegliano Natività